“Non sono dura, ma determinata”, come a dire ‘è che mi disegnano così’. Maria Elena Boschi una delle protagoniste del nuovo libro di Bruno Vespa ‘Donne d’Italia’, insieme all’astronauta Samantha Cristoforetti, racconta un po’ di sé durante la presentazione del libro a palazzo Santa chiara di Roma . “Lei è la donna che è stata più a lungo nello spazio, mentre lei è la donna più influente della storia repubblicana”, così il giornalista le presenta alla platea. AstroSamantha racconta di aver dovuto aspettare alcuni anni prima di realizzare il suo sogno di iscriversi all’accademia aerospaziale, accessibile soltanto dal 2000, anno in cui le forze armate aprirono le porte alle donne in uniforme. Il ministro invece racconta di essere stata una chierichetta da piccola, “ruolo poco consono alle fanciulle in un piccolo paesino toscano”, tanto da far storcere il naso al nonno. Oggi è una donna di potere, da avvocato di provincia in pochi mesi ha assunto un ruolo di primissimo piano. “Non sono una secchiona, di solito quelle sono antipatiche, mi piaceva studiare ma anche uscire, anche oggi esco, faccio una vita normale nonostante gli impegni” spiega. Per l’ex deputato Pd Alfredo D’Attorre “è tanto gentile nei modi quanto dura nelle risposte”. “Non sono più dura di Renzi, solitamente le scelte tra noi sono condivise, non è mai capitato che lui volesse cedere e io glielo impedissi. Ma dire di no serve, qualcuno deve farlo, è una fatica, complicato soprattutto con i tuoi compagni di partito, quando devo annunciare la fiducia in parlamento non mi accolgono mai bene, le urla sono il minimo, in due anni mi hanno tirato di tutto: fiori, monetine e libri”, racconta ancora la ministra. “Fiori? Erano dei crisantemi, non un gesto di buon auspicio diciamo”, aggiunge ironica. “Pensa alla maternità?”, chiede Vespa: “Certo, ma manca l’elemento principale al momento, diciamo che non è in programma adesso, divento zia però”, risponde lei. Il conduttore di Porta a Porta la elogia tanto da farla quasi arrossire: “Lei è il volto della Leopolda”. “Diciamo più Renzi”, la replica. “Io apro materialmente le porte, mi occupo dell’organizzazione, ma i protagonisti sono altri insieme alle migliaia di persone che parteciperanno”, aggiunge. “Lei Cristoforetti sarà alla Leopolda? L’ho letto anch’io sui giornali ma non mi è arrivato l’invito – dice scherzando – no ho un altro impegno”. La presenza dell’astronauta non è confermata