Impeachment per la presidente del Brasile Dilma Rousseff. Ad autorizzare l’apertura del procedimento è stato il presidente della Camera brasiliana, Eduardo Cunha. Delle varie richieste di “messa in stato di accusa” contro Rousseff analizzate, Cunha ha deciso di accogliere quella presentata lo scorso 21 ottobre da deputati dell’opposizione al governo brasiliano. Il processo di inizierà con la creazione di una commissione speciale, dovrà poi passare per il plenario della Camera, il Supremo tribunale federale e, infine, il Senato, dove la capo di Stato potrà essere assolta o condannata.