Silvio Berlusconi sarà la spalla di Matteo Salvini in piazza a Bologna. L’ex Cavaliere ha sciolto le riserve e ha deciso di inseguire il leader del Carroccio nella manifestazione “Blocca Italia” in programma domenica 8 novembre in piazza Maggiore. Con loro sul palco ci saranno anche Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia e Francesco Storace de La Destra. “Sono ben lieto di accettare l’invito di Salvini”, ha detto in una nota. “Non potevamo restare indifferenti dinanzi alle pressioni dei nostri elettori che in questi giorni hanno insistentemente chiesto una forte dimostrazione di unità del centrodestra“. Soddisfatto Salvini che comunque sa di restare il vero protagonista della piazza: “Sono contento. Un’opposizione finalmente compatta potrà liberare gli italiani dalla sinistra delle tasse e dell’invasione. Venerdì, sabato e domenica saremo in tutta Italia per bloccare Renzi e la sinistra e per liberare energie positive del Paese. L’unico che sta bloccando l’Italia è il Pinocchio fiorentino“.

La piazza di Bologna rappresenta il primo tentativo degli azzurri di coordinare la propria azione politica con la Lega Nord. Prove d’intesa che faticano a partire, soprattutto a livello nazionale, ma che potrebbero ripartire proprio dalle prossime elezioni Comunali. Roma, Milano e Bologna sono i centri più importanti che tornano al voto e dove la destra aspira a presentarsi con un’unica scelta: “Questa unità si è concretizzata nella riunione dei capigruppo di Forza Italia, Lega Nord e Fratelli d’Italia, per il coordinamento della nostra azione parlamentare a partire dalla legge di stabilità, a conferma che i movimenti del centrodestra hanno l’assoluta consapevolezza di poter vincere soltanto se uniti”.

L’ex presidente del Consiglio, raccontano alcuni presenti alla riunione a Palazzo Grazioli, avrebbe rivendicato la sua leadership nel centrodestra, lamentandosi del fatto che da quando lui è assente dall’arena politica, soprattutto quella televisiva, per effetto della condanna Mediaset, l’opposizione ne risente molto in termini di efficacia. “Alla mia veneranda età sono ancora qui a difendere la libertà e la democrazia in questo Paese”, avrebbe detto ai suoi. “Senza di me le opposizioni si sono diversificate e divise, perdendo forza e incisività”, avrebbe ammonito il leader azzurro. Silvio Berlusconi ha poi scherzato sulla sua età, dicendo di sentirsi ancora giovane e per questo pronto a ‘ritornare in campo’ per dare battaglia a Matteo Renzi e ai grillini.