Sta diventando il marchio di fabbrica di Roger Federer. E anche il nome lo dimostra: l’hanno ribattezzato ‘Sabr, che sta per Sneak Attack by Roger, ovvero “l’attacco furtivo di Roger”. In sostanza durante il servizio dell’avversario lo svizzero avanza velocemente in modo da sorprendere il rivale con una risposta anticipata. Una mossa che da alcuni ex tennisti è stata criticata, ma che Federer ha utilizzato durante il primo turno del torneo Atp di Basilea (la città in cui è nato) contro Mikhail Kukushkin, numero 64 del mondo. In particolare, il kazako ha servito una seconda palla non irresistibile e Federer si è avventato a rete per anticipare la risposta e dopo una ribattuta ha realizzato il punto con uno uno smash