Dalla Santa Sede hanno smentito in toto la (duplice) notizia: Papa Francesco sta bene, non ha nessun tumore al cervello. E nessun medico giapponese è volato in Vaticano per accertarsi delle condizioni di salute del Pontefice. Ma la ricostruzione del viaggio tra le Mura leonine dello specialista della neurochirurgia Takanori Fukushima continua a destare dubbi e domande. Il suo ufficio, inoltre, definisce “assolutamente falsa” la notizia di Qn secondo la quale il dottore si sarebbe recato in Vaticano per curare Bergoglio. Lori Radcliffe, amministratrice per Fukushima al Carolina Neuroscience Institute in Raleigh in North Carolina, parlando con Reuters ha detto che quest’anno il medico ha visto il Papa e gli ha stretto la mano a un’udienza generale con migliaia di persone in Vaticano, ma non lo ha mai curato né visitato.

Fukushima, inoltre, è coinvolto in un’inchiesta della Procura di Salerno, su un giro di mazzette e liste d’attesa modificate. Ad indagare, dallo scorso mese di maggio, sono i Carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Salerno guidati dal colonnello Giulio Pini. L’inchiesta è partita dopo la denuncia presentata dal parente di una donna ricoverata all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Tre le persone al centro dell’indagine oltre al luminare giapponese il neurochirurgo Gaetano Liberti della clinica “San Rossore” di Pisa, dove lavora anche Fukushima.

Le foto sul blog – Smentite della Santa Sede a parte, alcune foto pubblicate sul blog ufficiale di Fukushima in lingua giappones (fotogallery) testimoniano che il medico lo scorso 28 gennaio si trovava a bordo di un elicottero. Spiega di essere in volo da Pisa (dove nei giorni precedenti ha operato alcuni pazienti, visto che lavora anche in una clinica di una piccola località della Toscana, la Casa di Cura San Rossore) a Roma. Segue panoramica di piazza San Pietro, vista – spiega lo stesso specialista nella didascalia – dall’interno del Vaticano. E ancora il medico che percorre il corridoio del Palazzo della Santa Sede, poi la stretta di mano con il cardinale Angelo Comastri. L’ultima delle 7 istantanee lo ritrae in una sala operatoria. Nella didascalia si legge che si tratta di una dimostrazione chirurgica che sarebbe avvenuta all’ospedale San Filippo di Roma.

Questo il racconto in prima persona dello specialista, che affida al blog attimi privati della sua visita nella Capitale. La tappa di quello che lui chiama un “pellegrinaggio chirurgico” che lo ha visto impegnato in diverse città italiane e del mondo, fino a marzo. Il post infatti è di aprile 2015. A chi ha avuto modo di parlare con lui in Italia, Fukushima non ha mai nascosto di aver sempre desiderato conoscere Papa Francesco. Nelle foto sul blog il Pontefice non compare, ma c’è la descrizione dettagliata della sua trasferta romana. Nel racconto scritto, l’esperto elenca le tappe della visita e racconta anche di essere stato invitato in Vaticano.