SCUSAMI SILVIO, TUTTO È PERDONATO L’editoriale di Marco Travaglio
“Ecco la lettera che Matteo Renzi non ha (ancora) inviato a Silvio Berlusconi. ‘Caro Silvio, è un po’ che non ci vediamo, ma i molti amici che abbiamo in comune mi assicurano che godi ottima salute, anche se rosichi perché ti sto rubando il mestiere di leader di Forza Italia. Proprio per questo ti scrivo: per scusarmi con te della concorrenza sleale…”

I RIMBORSI DI RENZI: PIZZERIA SOTTO CASA E NOTTI AL “RAPHAEL”
L’inchiesta di Davide Vecchi sulle spese alla Provincia, mentre il suo Comune di Firenze dice ancora no alla trasparenza. Il gestore del “Far West” di Pontassieve, a 100 metri dall’abitazione del capo del governo: “Viene con la famiglia, mai visto con politici o collaboratori”. Ma nelle ricevute si parla  di “organi consolari” e “parlamentari”. Nella Capitale alloggiava nell’hotel preferito da Craxi, tutto pagato anche per Lotti.
LA BOMBA DA 85 MILIARDI SPOSTATA DI DODICI MESI
Lontani dal frastuono degli annunci, si scoprono i tagli. A un’attenta lettura del testo, emergono interessanti novità non dichiarate durante la conferenza. 1) L’aumento della “no tax area” per i pensionati è rinviato al 2017, così come le clausole di salvaguardia. 2) Sfiorano i 2 miliardi di euro i tagli agli enti locali. 3) Per quanto riguarda la riduzione del canone Rai, occorrerà un decreto ad hoc. Già prevista invece la multa da 500 euro per chi non paga. Di Marco Palombi
SERRACCHIANI DÀ LEZIONI: MA LA TRASPARENZA DOV’È?
La presidente del Friuli Venezia Giulia critica gli errori di Marino. Eppure neanche dalla Regione sanno giustificare le sue spese in dettagli. Di Andrea Giambartolomei
B. SI SENTE GESÙ E MUSSOLINI E ACCUSA RENZI: “AUTORITARIO”
Nuovo show del Caimano. Durante la conferenza degli amministratori locali a Roma, Silvio Berlusconi si lascia andare a un siparietto con una fan. Lei: “Io innamorata? Si, del suo cervello”. L’ex premier allora replica, fingendo di togliersi la giacca: “Ora la faccio innamorare anche del fisico”. Di Fabrizio d’Esposito
CITOFONARE CHIGI. COSÌ PHILIP MORRIS SI SCRIVE LE LEGGI
Lobby e palazzo. Il rapporto saldissimo tra il governo e il colosso del tabacco. Il faccendiere Luigi Bisignani in tv: “Temono eventuali interventi in Stabilità contro la sigaretta ibrida”. Di Marco Franchi
MAFIA CAPITALE, AVVOCATI E PRETESTI Il commento di Bruno Tinti
“Ho scritto qualche articolo sulle responsabilità (non esclusive) degli avvocati quanto alla crisi della giustizia. Non sono piaciuti. Addirittura l’Ordine degli Avvocati di Roma (cui sono iscritto) mi ha invitato a fornire giustificazioni perché “le mie affermazioni violano la dignità e il decoro dell’Avvocatura”. Il presidente dell’Ordine ha chiesto un procedimento disciplinare. Con questi precedenti, immagino che nemmeno questo articolo gli piacerà molto”.
IL REPORTAGE – L’INTIFADA DELLE TOMBE: A GERUSALEMME ALTRI 4 MORTI
Nel giorno della rabbia palestinese, divampa un rogo nel Mausoleo di Giuseppe: 150 i feriti. Le scuse di Abu Mazen per le nuove violenze. La prossima settimana Netanyahu vedrà Kerry. Di Cosimo Caridi
DRONE PAPERS – THE INTERCEPET RIVELA, IL 90% DELLE VITTIME SONO CIVILI
La talpa che sbugiarda la guerra di Obama. The intercept, il sito diretto dall’ex giornalista del Guardian Glenn Greenwald, pubblica documenti segreti sul programma dei droni Usa, attuato tra il 2011 e il 2013 in Yemen, Afghanistan e Somalia. Di Caterina Minnucci
L’INCHIESTA – ALTRO CHE CRISI, I PM SVELANO I VERI GUAI DELLE BANCHE
E io pago. Gli istituti di credito sono in difficoltà? Bankitalia chiede ai contribuenti di aiutare il sistema con la bad bank, uno strumento con cui si aiutano le banche a depurarsi dalle perdite derivanti da crediti anomali. Peccato che i buchi, per i quali si chiede l’intervento dello Stato, derivino dagli abusi degli stessi banchieri. Di Giorgio Meletti
TV “LIBERE”, L’IRRIPETIBILE MUCCHIO SELVAGGIO
Nascita e splendore dei piccoli canali. Alla metà degli anni 70, l’Italia veniva conquistata da una selva di emittenti, che per la prima volta facevano da alternativa alla televisione di Stato. Di Malcom Pagani
I SEQUEL DELLE GRANDI OPERE ­ IL DESERTO DEI TARTARI, “TARTAREAT”, ADESSO LA FORTEZZA È UN OUTLET DI LUSSO
“Alto, dritto, la barba grigia e curata a incorniciare il viso severo. Lo fissava dall’alto di un’impeccabile uniforme bianca con i galloni d’oro. Giovanni Drogo aveva sempre pensato che anche l’aldilà fosse una Fortezza, così il senso di liberazione era prevalso sullo stupore”. La quarta puntata a cura di Nanni Delbecchi
L’INTERVISTA A RITA PAVONE – I TALENT SONO IL PROGRESSO MA VEDIAMO CHI DURA 50 ANNI
Un album di successo e adesso un libro: “Ho fatto di tutto e, dopo un lungo silenzio, sono ripartita”. Di Silvia D’Onghia
IL PEGGIO DELLA DIRETTA – LE CRONACHE DI FRONTIERA IN UN PALINSESTO GIÀ DEFUNTO La rubrica di Nanni Delbecchi
“Ci sono tante terre di mezzo. C’è la suburra dove mafie e poteri trattano da vecchi amici e ci sono le periferie dove le etnie più disparate sperimentano come l’integrazione sia un miraggio. La docuserie di SkyTg24 Cronache di frontiera (il mercoledì sera) raccoglie una babele di voci in presa diretta dal VI Municipio della Capitale senza alcuna mediazione giornalistica, né inviati né conduttori”.