Lotti non ha detto una novità, prendiamo i voti che servono, dialoghiamo con tutte le forze in Parlamento, non mi stupisce l’appoggio dei verdiniani, ma il fatto che Forza Italia non voti una riforma che ha contribuito a scrivere solo perché abbiamo votato come presidente della Repubblica Sergio Mattarella, mi dispiace per loro, sarà difficile da spiegare agli elettori”. E’ quanto afferma il ministro Maria Elena Boschi (Pd) sulla riforma del Senato alla Festa dell’Avanti del Psi a villa Osio a Roma. Sul caos interno al Pd e le divisioni con la minoranza dem sull’art.2 aggiunge: “Un Senato delle regioni, dell’autonomie è una nostra invenzione? No, è un progetto della sinistra da anni, Vannino Chiti era ministro delle riforme nel 2007 quando se ne parlava. Oggi invece è pasticcio? Si può cambiar idea ma a dire che è un pasticcio ne corre”. Ma il ministro si dice ottimista, “si troverà un accordo” ed è fiduciosa anche sul fatto che verrà rispettata la scadenza annunciata del 15 ottobre. “Il Paese sta facendo bene, ha ripreso a crescere, non credo che i senatori vogliano interrompere questo lavoro, tra i loro prevarrà il bene per i cittadini”