Il campionato riparte dopo la sosta per le nazionali ed è come se stavolta iniziasse per davvero. E ricomincia col botto: la terza giornata di campionato, la prima di settembre, sarà catalizzata dal derby Inter-Milan. Domenica sera Mancini e Mihajlovic, amici-nemici in panchina, si giocano una stracittadina importante per indirizzare la stagione, con non pochi grattacapi di formazione: da una parte il dubbio Miranda, rientrato acciaccato dal Brasile; dall’altra il forfait di Bertolacci, infortunatosi con l’Italia di Conte. L’effetto nazionale rischia di pesare sul campionato, compensato solo in parte dai tanti giocatori appena arrivati (da Perisic al grande ex Balotelli) pronti all’esordio. Per i nuovi, la classifica o semplicemente la storica rivalità, sarà tutto esaurito a San Siro.

Non c’è solo il derby di Milano, però: sabato alle 18 in Fiorentina-Genoa, Giuseppe Rossi torna titolare in Serie A 16 mesi dopo l’infortunio che ha messo a rischio la carriera. Debutto stagionale anche per Totti, che aveva trascorso 90 minuti in panchina nei primi due turni come non era mai successo in 24 anni in giallorosso. Rudi Garcia contro il Frosinone potrebbe provarlo in coppia con Dzeko, per un esperimento fondamentale per l’equilibrio dello spogliatoio. E ancora: il ritorno di Maurizio Sarri nella sua Empoli col Napoli ancora a caccia della prima vittoria, l’inedito testa-coda Juventus-Chievo, che per i bianconeri è già crocevia della stagione. Tutto in attesa di Inter-Milan.

FIORENTINA-GENOA (12/8, ore 18)
Fiorentina: Tatarusanu, Tomovic, Gonzalo, Astori, M. Alonso, Suarez, Borja Valero, Gilberto, Ilicic, Rossi, Babacar (all. Sousa).

•Paulo Sousa lancia titolare Giuseppe Rossi, 16 mesi dopo l’infortunio. Davanti a lui, forse Babacar e non Kalinic. In difesa giocherà soltanto uno fra Gonzalo e Roncaglia, gli argentini reduci dalla trasferta intercontinentale: favorito il primo per una maglia accanto ad Astori. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

Genoa: Lamanna, Izzo, Burdisso, De Maio, Cissokho, Rincon, Tino Costa, Laxalt, Ntcham, Pandev, Capel (all. Gasperini).

•Tanti infortuni in casa rossoblù: Gasperini deve rinunciare anche a Gakpé e Pavoletti. Perotti è ristabilito ma va in panchina: davanti spazio allora per Diego Capel, insieme a Pandev e al giovane Ntcham. Dietro unico ballottaggio De Maio-Marchese. Indisponibili: Perin, Tambe, Munoz, Gakpé, Pavoletti. Squalificati: nessuno

FROSINONE-ROMA (12/8, ore 18)
Frosinone: Leali, Rosi, Diakite, Blanchard, Crivello, Paganini, Gori, Gucher, Chibsah, Soddimo, Ciofani (all. Stellone).

•Dopo le prime due sconfitte all’esordio in Serie A, Roberto Stellone pensa a un modulo più coperto per affrontare la Roma nel derby del Lazio: fuori una punta (Dionisi) dentro un centrocampista in più (Chibash)? Per il resto formazione fatta con l’ex Rosi sulla corsia destra. Indisponibili: Castillo, Carlini. Squalificati: nessuno.

Roma: Szczesny, Florenzi, Manolas, De Rossi, Digne, Ucan, Keita, Nainggolan, Totti, Salah, Dzeko (all. Garcia).

•Con Pjanic infortunato e De Rossi e Florenzi confermati in difesa, spazio al turco Ucan in mezzo al campo. Davanti pronto all’esordio stagionale Totti, insieme a e non al posto di Dzeko. Occhio alle sorprese, però: con la Champions alle porte, Garcia può pensare al turnover. Indisponibili: Strootman, Pjanic. Squalificati: nessuno.

JUVENTUS – CHIEVO VERONA (12/9, ore 20.45)
Juventus: Buffon, Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Sturaro, Marchisio, Pogba, Hernanes, Dybala, Morata (all. Allegri).

•Dopo l’inizio choc, Allegri torna all’antico e schiera una Juventus vera: esordio per Alex Sandro e Hernanes, Marchisio pronto a prendersi la pesante eredità di Pirlo in regia. Davanti dubbio Morata-Mandzukic accanto a Dybala: dopo la brutta prestazione del croato in nazionale, favorito lo spagnolo. Indisponibili: Asamoah, Khedira. Squalificati: Evra, Rubinho.

Chievo Verona: Bizzarri, Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi, Castro, Rigoni, Hetemaj, Birsa, Meggiorini, Paloschi (all. Maran).

•Squadra che vince non si cambia: Maran conferma in blocco l’undici che fin qui è meritatamente a punteggio pieno. Nessun dubbio per il tecnico dei clivensi, che davanti punta su Meggiorini e Paloschi per far male anche allo Juventus Stadium. Indisponibili: Izco, Radovanovic. Squalificati: nessuno.

HELLAS VERONA – TORINO (13/9, ore 12.30)
Hellas Verona: Rafael, Pisano, Moras, Marquez, Souprayen, Sala, Viviani, Greco, Jankovic, Toni, J. Gomez (all. Mandorlini).

•Mandorlini sceglie ancora il collaudato 4-3-3, che significherebbe la terza panchina consecutiva per Giampaolo Pazzini, grande colpo del mercato scaligero. L’unica incognita è la presenza in difesa di Marquez, reduce dalla convocazione in nazionale: il messicano però dovrebbe farcela. Indisponibili: Halfredsson, Fares. Squalificati: nessuno.

Torino: Padelli, Bovo, Glik, Gaston Silva, Bruno Peres, Acquah, Baselli, Vives, Avelar, Quagliarella, Belotti.

•Ventura pensa a Belotti dal primo minuto al posto di Maxi Lopez. In difesa ballottaggio Jansson-Gaston Silva per sostituire gli infortunati Moretti e Maksimovic (l’altra maglia è di Bovo). Indisponibili: Farnerud, Maksimovic, Moretti. Squalificati: nessuno.

EMPOLI – NAPOLI (13/9, ore 15)
Empoli: Skorupski, Laurini, Tonelli, Barba, Mario Rui, Zielinski, Diousse, Croce, Saponara, Pucciarelli, Maccarone (all. Giampaolo).

•Giampaolo non cambia, nonostante le due sconfitte all’esordio: qualche dubbio solo davanti, dove Livaja insidia Pucciarelli per dare più peso all’attacco. In difesa Laurini si riprende il posto ceduto a Zambelli. Indisponibili: Mchedlidze. Squalificati: nessuno.

Napoli: Reina, Maggio, Albiol, Chiriches, Ghoulam, Allan, Valdifiori, Hamsik, Insigne, Gabbiadini, Higuain (all. Sarri).

•Due dubbi per Sarri: Chiriches o Koulibaly in difesa, Gabbiadini o Callejon in attacco. Può essere l’occasione giusta per l’attaccante della nazionale, fin qui poco utilizzato. Indisponibili: nessuno. Squalificati: nessuno.

PALERMO – CARPI (13/9, ore 15)
Palermo: Sorrentino, Vitiello, Gonzalez, El Kaoutari, Rispoli, Chochev, Hiljemark, Jajalo, Lazaar, Vazquez, Gilardino (all. Iachini).

•Luca Rigoni non sta bene: se non ce la fa, ballottaggio tutto svedese tra Hiljemark e Quaison (favorito il primo). In attacco debutto in rosanero per Gilardino. Indisponibili: Bolzoni, Morganella. Squalificati: nessuno.

Carpi: Brkic, Zaccardo, Bubnjic, Gagliolo, Letizia, Lollo, Bianco, Fedele, G. Silva, Matos, Lasagna (all. Castori).

•Dei nuovi arrivati solo Zaccardo è pronto all’esordio: panchina per Borriello, davanti potrebbe essere Lasagna a sostituire il polacco Wilczek. In regia Bianco per l’infortunato Marrone. Indisponibili: Pasciuti, Marrone. Squalificati: nessuno.

SAMPDORIA – BOLOGNA (13/9, ore 15)
Sampdoria: Viviano, Cassani, Silvestre, Moisander, Regini, Barreto, Fernando, Soriano, Correa, Muriel, Eder (all. Zenga).

•Problemi in difesa per Zenga, che recupera e schiera Moisander insieme a Silvestre. Davanti chance per il giovane Correa, titolare come trequartista. Indisponibili: De Silvestri, Krsticic, Coda, Zukanovic. Squalificati: nessuno.

Bologna: Mirante, Ferrari, Rossettini, Maietta, Masina, Taider, Donsah, Mounier, Brienza, Giaccherini, Destro (all. D. Rossi).

•Tanti dubbi per Delio Rossi, anche a livello di modulo: 4-2-3-1 o un più coperto 4-4-1-1. Comunque sia, Destro unica punta, supportato da Brienza e Giaccherini. Indisponibili: Krafth, Oikonomou. Squalificati: nessuno.

LAZIO – UDINESE (13/9, ore 18)
Lazio: Marchetti, Basta, Mauricio, Gentiletti, Radu, Parolo, Milinkovic-Savic, Candreva, F. Anderson, Lulic, Matri (all. Pioli).

•Marchetti è ristabilito e può riprendersi il posto occupato da Berisha. In mediana, o Savic o Cataldi (favorito il primo). In attacco subito titolare il nuovo arrivato Matri, Felipe Anderson rischia l’esclusione in favore di Mauri. Indisponibili: De Vrij, Biglia, Klose, Djordjevic. Squalificati: nessuno.

Udinese: Karnezis, Wague, Danilo, Piris, Edenilson, Iturra, Kone, Fernandes, Adnan, Thereau, Di Natale (all. Colantuono).

•Wague è appena rientrato dal Mali ma dovrebbe giocare. Davanti ballottaggio tra Thereau e Duvan Zapata per affiancare Di Natale. Indisponibili: Guilherme. Squalificati: nessuno.

INTER – MILAN (13/9, ore 20.45)
Inter: Handanovic, Santon, Ranocchia, Murillo, Juan Jesus, Guarin, F. Melo, Kondogbia, Perisic, Icardi, Jovetic (all. Mancini).

•La grande incognita per Mancini è Miranda, infortunatosi in nazionale col Brasile: se non ce la fa come probabile, la soluzione naturale sarebbe Ranocchia, quella a sorpresa Medel. In questo caso, in mezzo spazio a Guarin (altrimenti ballottaggio col cileno). Davanti esordio per Perisic con Jovetic e Icardi. Indisponibili: Dodò, Vidic. Squalificati: nessuno.

Milan: Diego Lopez, Abate, Romagnoli, Zapata, De Sciglio, Poli, De Jong, Kucka, Bonaventura, Bacca, Luiz Adriano (all. Mihajlovic).

•È pesante l’assenza di Bertolacci a centrocampo: per sostituirlo pronto Poli, più difficile rischiare Montolivo dal primo minuto. Coppia d’attacco Bacca-Adriano, Balotelli solo a gara in corso. Indisponibili: Antonelli, Bertolacci, Menez, Niang. Squalificati: nessuno.