Almeno quindici persone sono state arrestate in Spagna per aver introdotto illegalmente dei clandestini che sono stati trasportati dal Marocco al sud del Paese a bordo di moto d’acqua, attraverso lo stretto di Gibilterra. Il viaggio dei migranti, per il costo totale di duemila sterline a testa, sperimenta così un altro mezzo, come si vede nelle immagini diffuse dalla Guardia Civil: profughi aggrappati sul retro dei mezzi, scoperti e fermati sulle spiagge di Tarifa, sulla costa meridionale della Spagna. Non di rado, all’apparire delle lance della Guardia Costiera, i conducenti abbandonano i migranti al largo, invertono la rotta e tornano a tutta velocità verso la costa marocchina