È morto a Roma Luigi De Sena, ex senatore del Partito Democratico, già vice capo della Polizia e direttore centrale della Criminalpol. Nato a Nola, in provincia di Napoli, 72 anni fa, De Sena entra in polizia nel 1968. Negli anni ’70 dirige la squadra mobile di Treviso e nel 1977 arriva alla questura di Roma: nella capitale dirigerà, a partire dal 1981, la squadra mobile. Tra il 1985 e il 1992 viene assegnato come fuori ruolo al Sisde: nei servizi negli anni delle stragi mafiosa diventa direttore dell’Unità centrale informativa. Poi presta servizio alla Criminalpol, dove coordina il progetto sicurezza del Giubileo del 2000 .

Nel 2005, nei giorni successivi all’omicidio del consigliere regionale Francesco Fortugno, viene nominato prefetto di Reggio Calabria come responsabile del programma straordinario di contrasto alla ‘ndrangheta. Nel 2008 viene candidato al Senato dal Pd: a Palazzo Madama viene nominato vice presidente della commissione parlamentare antimafia.

“Uomo delle Istituzioni, investigatore di straordinarie capacità, Luigi De Sena è sempre stato in prima fila nella lotta alla criminalità organizzata. Con la sua scomparsa il Paese perde un punto di riferimento importante per la grande esperienza maturata sul campo e la conoscenza approfondita del fenomeno mafioso”,  così il presidente del Senato, Pietro Grasso, da New York dove si trova per la conferenza dei presidenti di Parlamento, ha ricordato l’ex poliziotto e senatore scomparso.