Il presidente blucerchiato Massimo Ferrero è euforico: è suo Roberto Soriano, il giocatore più ricercato del momento. Sul centrocampista di proprietà della Sampdoria sono piombate Milan, Napoli e Juventus, con i rossoneri in vantaggio visto che lo scorso anno Mihajlovic lo ha allenato a Genova e può vantare un ottimo rapporto. Certo, la preferenza del club di via Aldo Rossi resta per Axel Witsel, ma se lo Zenit alla fine dovesse rifiutare il pagamento dilazionato dei 35 milioni di cartellino, Galliani dovrà mettere in pratica il piano B.

D’altronde al Milan – che ne dica l’amministratore delegato – un rinforzo sulla linea mediana serve eccome e Soriano potrebbe essere perfetto nello scacchiere rossonero. Ma sul classe ’91 scuola Bayern la concorrenza è serrata: i bianconeri non mollano la presa e pure la società di De Laurentiis non sembra intenzionata a spostare il mirino. Il giocatore vuole una big, con preferenza rossonera, ma la sensazione è che il primo che si presenterà da Ferrero con i 10 milioni della clausola rescissoria si assicurerà il cartellino.