“Scandaloso: Boldrini affossa il nostro ordine del giorno sull’abolizione dei vitalizi! La casta difende i privilegi, solo il M5S vuole tagliarli”. Il Movimento 5 Stelle attacca duramente la presidente della Camera sul tema dei vitalizi. Lo fa con il portavoce di Montecitorio Riccardo Fraccaro che su Facebook pubblica un lungo post dove attacca la terza carica dello Stato per un ordine del giorno bocciato.

Durante la riunione dell’Ufficio di Presidenza della Camera – sugli ordini del giorno di bilancio approvato dall’Assemblea nei giorni scorsi e sulla vicenda dei tetti di retribuzione dei dipendenti – i Cinque Stelle e la Lega Nord si sono visti dichiarare inammissibili due ordini del giorno con i quali si chiedeva la soppressione dei vitalizi per gli ex deputati, e l’abolizione anche di quelli in corso di erogazione. La “bocciatura” è arrivata perché la richiesta delle opposizioni è in contrasto con il principio di “irretroattività”.

Ma su Facebook Fraccaro ha lanciato un duro attacco alla presidente: “Per l’ennesima volta questa istituzione dimostra la propria incapacità di riformarsi e, al contempo, la necessità di restituire ai cittadini onesti il governo del Paese. Pur di salvare la casta, la Presidente della Camera si assume la responsabilità di affossare una legittima proposta di equità e giustizia sociale”.

“Ci vuole molta fantasia per immaginare che io possa rappresentare gli interessi della casta, che sia qui a difenderla” ha dichiarato a margine della riunione Laura Boldrini che, riferisce chi era presente, si è detta “amareggiata” dagli attacchi di M5S e Lega.