Goetze sì, Goetze no. Per il momento è Goetze nì, con il barometro che tende verso un risvolto negativo della vicenda. La Juventus non molla la presa sul tedesco del Bayern Monaco, l’uomo che ha deciso il Mondiale brasiliano. Beckenbauer ha lanciato un segnale all’attaccante (“Resti con noi, crescerà”) ma su di lui, oltre a Marotta, si è fiondato anche il Liverpool. E l’affare potrebbe farsi complicato. Ecco perché la dirigenza juventina continua a farsi viva con Julian Draxler dello Schalke 04, considerato la prima alternativa nel ruolo di fantasista. La terza via porta a Henrikh Mkhitaryan del Borussia Dortmund. È caldo anche il fronte difesa con Alex Sandro sul taccuino di Paratici: il terzino sinistro del Porto, classe ’91, è in scadenza nel 2016 e il pressing aumenta di giorno in giorno.

Milan tra attacco e difesa
Su più fronti è impegnato anche Adriano Galliani. Perché se il sogno rimane Ibrahimovic ma non si vedono schiarite imminenti all’orizzonte, la vera urgenza dei rossoneri è in difesa. Il reparto è rimasto lo stesso dello scorso anno: non di primo pelo dal punto di vista anagrafico e non esattamente affidabile sotto il profilo della qualità e della tenuta fisica. Incassato il no della Roma all’offerta da 25 milioni per Romagnoli, il Milan si è rimesso alla caccia di un rinforzo. L’identikit più caldo è quello di Ezequiel Garay, 28 anni, dello Zenit San Pietroburgo. Altro reparto, altra urgenza: sfoltire l’attacco. Sono almeno due i nomi di troppo a disposizione di Mihajlovic e uno ha le valigie pronte. Si tratta di Verdi, rientrato dal prestito all’Empoli e probabile rinforzo del Genoa.

Inter: se non c’è Perisic, ecco Perotti
La rotta opposta potrebbe percorrerla, finendo sull’altra sponda di Milano, Diego Perotti. L’esterno d’attacco argentino interessa al Napoli, ma negli ultimi giorni anche l’Inter ha alzato il telefono per corteggiarlo. Mancini lo considera come “piano B” alla mancata chiusura dell’operazione Perisic. Il Wolfsburg non si scalda di fronte all’offerta di prestito con obbligo di riscatto proposta dai nerazzurri e così Ausilio si guarda attorno. Contatti in corso con il Chelsea per il terzino Filipe Luis, mentre a centrocampo è tramontata l’ipotesi Thiago Motta: il protagonista del triplete lascerà sì Parigi ma con destinazione Atletico Madrid. In attacco dovrà arrivare anche un vice-Icardi: Drogba si è proposto ma l’Inter per ora nicchia.

Roma in attesa, il Napoli stringe per la difesa
La Roma è sempre in attesa di definire l’affare Dzeko e continua la corte spietata a Mohamed Salah, messo in un angolo da José Mourinho. L’attaccante bosniaco preme per trasferirsi nella capitale ma la trattativa tra i giallorossi e il City è in stallo. La differenza tra richiesta e offerta è sempre la stessa: bisognerà venirsi incontro. Il Napoli si concentra invece sulle operazioni per ridisegnare la difesa. Al Sassuolo è stato proposto El Kaddouri per arrivare a Vrsaljko, mentre è sfida aperta con il Palermo per Tonelli, pupillo di Sarri all’Empoli.

Gli altri movimenti
Secondo Il Secolo XIX, la Sampdoria e Cassano avrebbero raggiunto un accordo economico per il ritorno in blucerchiato del Pibe de Bari. Ma mentre la società spinge, Walter Zenga tentenna. Il fantasista guadagnerebbe una cifra molto bassa che crescerebbe con ricchi bonus legati a presenze e prestazioni, resta però l’incertezza dello staff sul progetto tecnico. Lazio e Fiorentina sono piombate con forza su MilinkovicSavic. Il centrocampista del Genk e dell’Under 21 serba è valutato attorno ai 9 milioni di euro. I viola sono più avanti nella trattativa, forti dei 7,5 milioni più Mario Suarez arrivati dall’Atletico per la cessione di Savic, ma la Lazio tenterà di recuperare terreno. Una schiarita potrebbe arrivare nel giro di 24-48 ore. Il Bologna si muove in attacco, provando il doppio colpo Sau-Pellè. L’attaccante azzurro è stato scoperto e svezzato da Corvino ai tempi del Lecce e il rapporto tra i due potrebbe favorire il suo ritorno in Italia con vista sull’Europeo francese. Lontano dalla Serie A dovrebbero invece finire Aquilani, Romulo e Roncaglia, tutti e tre nel mirino del Marsiglia.