Abbiamo paura, non li vogliamo con noi. Sono degli uomini“. Così le ragazze madri ospitate dal centro comunale “il Melo”, a Livorno, spiegano al leader della Lega Nord, Matteo Salvini, tutta la loro preoccupazione per l’arrivo di cinque migranti maschi nella loro struttura, tutti minori non accompagnati. “Qui uomini non ce ne devono essere, di nessuna etnia, questo è un centro per le donne. E poi chi ci dice che quelli siano realmente dei minori?”, dicono le donne a Salvini che, quando chiede spiegazioni ai suoi sostenitori riguardo al caso e al ruolo dell’assessore al Sociale, Ina Dhimgjini, gli viene risposto: “E’ albanese, sicuramente un po’ di parte“. Poi il leader della Lega Nord, ampiamente scortato dalle forze dell’ordine, è oggetto della contestazione di circa una quarantina di persone. “Fai sempre il pienone quando vieni a Livorno”, gli urlano. Poi, rivolgendosi ai sostenitori di Salvini, i contestarori dicono: “I più imbecilli siete voi, non lui, perché vi fate fregare da questa gente”  di Emilia Trevisani