Una busta con un proiettile all’interno e indirizzata al sindaco di Roma Ignazio Marino è stata trovata al centro di smistamento di Fiumicino alle 22.30 del 24 giugno. Oltre alla pallottola, anche una lettera di minacce: “Caro sindaco, lascia in pace l’antiabusivismo che la gente ha fame. Pensa ai corrotti che hai intorno. Questo è un avvertimento. Noi sappiamo tutto di te e della tua famiglia. Funziona bene sennò questo è per te”. La busta era affrancata e aveva come mittente Antonio Cavallo. La procura di Civitavecchia ha disposto l’ispezione del plico – scrive corriere.it – durante la quale è stato trovato un proiettile inesploso calibro 9×21 e una lettera scritta a mano.

Il 21 giugno il sindaco di Roma, sul palco della festa dell’Unità, aveva promesso che dal 24 giugno sarebbero andati “via i camion bar dal Colosseo e dalle aree centrali. A Roma si contrastano monopoli e racket. Vogliamo che le regole vengano rispettate da tutti. Iniziate a fare il countdown. Dal Colosseo spariranno tutti i camion bar”.