Al grido di “Siamo tutti rottinculo” è arrivata la risposta milanese al Family Day romano. E’ il NoExpo Pride, una colorata manifestazione organizzata dal collettivo antagonista per sostenere i diritti della comunità Lgbt (e non solo), qualche centinaio di persone che si sono date appuntamento davanti alla stazione Centrale per testimoniare la loro vicinanza ai migranti e marcare la distanza con quella parte della città che ha dimostrato di non voler essere accogliente  di Alessandro Madron