Il presidente Barack Obama premierà l’ottantenne fisico italiano Claudio Pellegrini. Lo scienziato sarà insignito con l’Enrico Fermi Award, uno dei più importanti riconoscimenti scientifici statunitensi. Realtà, quella americana, da sempre particolarmente molto attenta alla ricerca e lo sviluppo delle scienze. Il fisico italiano sarà premiato per i suoi studi pionieristici sui laser per generare raggi X, in grado di convertire parte dell’energia dei fasci di elettroni accelerati in radiazione elettromagnetica. Una tecnologia, ad esempio, che permetterà di studiare struttura e funzione delle biomolecole, come le proteine, con un livello di dettaglio a scala atomica, mai raggiunto prima.

“È veramente un grande onore ricevere questo riconoscimento – ha commentato Pellegrini alla notizia.”Ho da poco compiuto 80 anni e questo è un meraviglioso, quanto inatteso, regalo di compleanno”.

Laureatosi all’Università La Sapienza di Roma, Pellegrini ha iniziato la sua carriera nei Laboratori di Frascati dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Ha proseguito i suoi studi, però, negli Stati Uniti, dove lavora da anni presso i Laboratori Nazionali dell’Acceleratore Slac e all’Università della California di Los Angeles.