Per la prima volta un’azienda cinese entra nella Confindustria Belluno Dolomiti. Italia Wanbao ha siglato giovedì l’accordo con l’associzione degli industriali: da una parte ha firmato l’amministratore unico We Benming, dall’altro il vicepresidente Paolo Candiago. I rapporti tra i cinesi e bellunesi sono solidi, grazie al salvataggio della Acc di Mel, azienda leader nella fabbricazione di compressori per elettrodomestici rimasta a lungo in crisi, con 150 dipendenti lasciati già a casa. “Il nostro obiettivo – spiega Wu Benming – è di essere un gruppo internazionale, ma con solidi rapporti sul territorio in cui operiamo. Come abbiamo già avuto modo di dire, vogliamo che lo stabilimento di Mel rimanga una fabbrica italiana, anche se la proprietà è cinese. Intendiamo perciò adeguarci a questo contesto, consapevoli della responsabilità che abbiamo verso il territorio. Per questo – aggiunge – ritengo che associarsi a Confindustria Belluno Dolomiti possa essere d’aiuto e di supporto alla nostra azienda. Attraverso l’associazione tra gli industriali bellunesi contiamo di approfondire i nostri contatti e la nostra comprensione della realtà locale, avvalendoci anche di servizi che per noi saranno importanti”.