“Perché continuano ad aumentare i soldi che vi danno e a voi ne arrivano sempre meno?”. Così Ignazio La Russa, deputato dei Fratelli d’Italia, parla al campo nomadi del Poderaccio, alle porte di Firenze, guadagnandosi l’applauso dei rom, inizialmente insofferenti alla sua presenza. Il programma di Fratelli d’Italia però, non prevede lo stanziamento di soldi: “Quando governeremo non arriveranno i soldi – spiega La Russa, seguito dal candidato a governatore della Toscana per FdI, Giovanni Donzelli, che aggiunge – dovranno pagare le tasse e cercarsi un lavoro”. FdI in Toscana corre con la Lega, ma sull’idea di abbattere i campi rom con le ruspe, La Russa afferma: “Quella della Lega è una provocazione verbale, non credo che Salvini abbia le ruspe da buttare giù niente”. Durante l’acquisto di un prodotto in un chiosco nei pressi del campo, La Russa confida a Donzelli: “Stiamo perdendo un sacco di voti oggi eh“. Poco dopo, dice: “Lo stile di vita della stragrande maggioranza dei rom, di vivere al di fuori delle leggi, non ci piace. Non ci intenerisce uno che sceglie di vivere al di fuori della legge”  di Max Brod