Mi occupo di comunicazione della ricerca al Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca da parecchi anni. Sono stata caporedattore di Atenei, la rivista edita da Mondadori. E ora ricopro lo stesso incarico a Researchitaly, il portale internazionale della ricerca italiana.

In questa veste ho avuto modo per due volte in questi anni di intervistare il prof. Veronesi, che ha sempre accolto con grande disponibilità le mie richieste. Non una volta si è sottratto e non una volta mi ha fatto attendere. Anzi la seconda volta, per Researchitaly, mi ha anche ringraziato ” per averlo ospitato su un portale così importante e di rilevanza internazionale”. Lui tiene molto al suo lavoro e alla comunicazione perchè il suo scopo prioritario è salvare le vite umane dal cancro attraverso la diagnosi precoce e la prevenzione.

E la mammografia rientra proprio tra queste. Come può uno, che fa tutto un altro mestiere alzarsi la mattina e dire che Veronesi pubblicizza le mammografie e chiede alle donne di farle per avere sovvenzioni per il suo istituto? Aggiungendo anche: ” Dicono che bisogna fare una mammografia ogni due anni e le donne la fanno perché si informano male, leggono Donna Letizia, del resto la differenza di mortalità tra chi la fa e chi non si sottopone alla mammografia ogni due anni è di due su mille….”.

Bella offesa per le donne. Davvero pensa che siamo tutte così cretine da comportarci come dice lui? E perché offendere e denigrare un grande personaggio come Donna Letizia, al secolo Colette Rosselli, signora del bon ton? Per colpire si fa di tutta l’erba un fascio. Bon ton, mammografia, analisi inutili…. Ma Grillo sa che la mammografia non è altro che un test di screening che si fa per cercare di scoprire la malattia prima che si manifesti e solo se sono accertati la presenza di noduli o altre patologie? Sa Grillo che per le donne, da una certa età in poi, sono completamente gratuite? Sa Grillo che è grazie al Professor Veronesi se alle donne non viene più asportato per intero il seno, ma solo la piccola parte malata? Quindi di che stiamo parlando?

Caro Grillo ultimamente state attaccando a testa bassa il mondo della ricerca e la scienza. Lo avete fatto con la Cattaneo e ora lo fate con Veronesi. No. Noi donne non ve lo permettiamo perché noi ci fidiamo molto di Veronesi e confidiamo davvero tanto nelle sue ricerche e nelle sue cure. E’ grazie a lui che tante vite si sono salvate e gliene va dato merito….non attaccandolo, con scarse motivazioni che di scientifico non hanno nulla, ma ringraziandolo. Ecco perché pubblico questa intervista. Lo faccio per ringraziarlo per tutto quello che lui ha fatto e fa ancora, nonostante la sua età, per noi donne. Grazie Professore!