“Sono qui come richiesto dalla famiglia, ma in qualità di normale cittadino” Così il presidente del Senato Piero Grasso, che questa mattina si è presentato inaspettatamente ai funerali privati di Giorgio Erba, l’ex socio di Claudio Giardiello ucciso dallo stesso nell’oramai famosa strage al Tribunale di Milano. “Sono qui – ha aggiunto Grasso – perché credo che ogni vittima sia uguale di fronte allo Stato”. Gli amici più stretti di Erba, però, non la pensano allo stesso modo: “Ci sono vittime di serie A e vittime di serie B. La famiglia ha fatto bene a volere i funerali non di Stato. Meglio stringersi attorno ai parenti più prossimi e agli amici, piuttosto che alla politica”  di Fabio Abati