L’ex azzurro Andrea Dossena è stato arrestato a Londra. La notizia è stata data dal Liverpool Echo e rilanciata dal tabloid Mirror. Il 33enne ex giocatore di Napoli e Liverpool, ora in forza al Leyton Orient nella League One inglese, è accusato di taccheggio ad Harrods, il celebre grande magazzino di lusso londinese. Ma il suo agente parla di un “malinteso”. 

L’ex nazionale azzurro è stato fermato ieri pomeriggio (7 aprile) dalla polizia nel negozio di Knightsbridge insieme alla sua compagna di 31 anni. Il due sono stati portati al commissariato e poi rilasciati. Saranno riascoltati alla fine di aprile.

Dossena ha giocato con Verona, Treviso, Udinese, Napoli e Palermo in Italia e con Liverpool e Sunderland in Inghilterra, prima di approdare al Leyton Orient nel novembre scorso. Vanta anche 10 presenze con la Nazionale maggiore, l’ultima contro il Brasile nella sfida della Confederations Cup 2009 persa dagli azzurri per 3-0 con un suo autogol.

Ma secondo Gary Sloane, agente del giocatore, si tratterebbe solo di un malinteso. “La famiglia stava facendo shopping, c’era anche il figlio che portava con sé una borsa. Ha messo dentro un libro per bambini e l’allarme è scattato quando si stavano allontanando dal negozio”, ha detto al quotidiano Liverpool Echo. “Andrea e la sua compagna non avevano documenti e quindi sono andati alla stazione di polizia per le verifiche sulla loro identità”, ha aggiunto.