Don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, incontrando il ministro del lavoro Giuliano Poletti durante la marcia antimafia a Bologna, gli lancia una frecciata: “L’unica legge che è passata subito è quella sulla responsabilità civile dei magistrati”. Accanto al presidente del Senato Pietro Grasso, il ministro del Lavoro si smarca con piglio renziano. Sorride e risponde: “Le leggi arrivano tutte“. Poi dal palco di piazza VIII agosto, davanti a 200 mila persone, il sacerdote prosegue il suo attacco alla politica: “Ho l’impressione che ci sia chi non voglia una legge chiara e radicale sulla corruzione” di David Marceddu e Giulia Zaccariello