La Siae ha scelto chi sarà il successore di Gino Paoli alla presidenza. Il nuovo numero uno è Filippo Sugar, figlio di Caterina Caselli e presidente della Sugar Music Spa. Il presidente della Società italiana degli autori ed editori era vacante dal 24 febbraio scorso, quando il cantautore genovese ha presentato le sue dimissioni in seguito alla notizia del coinvolgimento in un’indagine per evasione fiscale. Secondo la Procura di Genova ha trasferito su un conto svizzero 2 milioni di euro, risparmiando così 800mila euro di tasse.

Il consiglio di sorveglianza della società che si occupa della gestione dei diritti d’autore ha indicato il nome di Sugar con 21 voti sui 30 presenti e 2 astenuti. La scelta per la presidenza doveva cadere tra i cinque componenti del consiglio di gestione: l’ex vicepresidente Sugar, Federico Monti Arduini – che ha incassato 7 voti – Biagio Proietti, Luca Scordino e Andrea Purgatori, entrato in consiglio il 6 marzo. La nomina sarà operativa dopo il parere delle commissioni parlamentari competenti e il decreto di nomina firmato dal presidente della Repubblica.

“I prossimi due anni saranno cruciali per costituire una Siae sempre più leader anche rispetto alle altre società di collecting Europee – ha dichiarato Sugar – Dobbiamo cercare di fare un salto di qualità nel rapporto tra Siae e i suoi associati e tra Siae e tutti coloro che ne utilizzano il repertorio, puntando sulla qualità del servizio e sulla digitalizzazione dei dati, per una Siae al passo coi tempi. In Italia e in Europa, Siae si impegnerà ancora di più per tutelare la cultura e i suoi autori: se gli Stati Uniti sono leader nella tecnologia, l’Asia nella manifattura della tecnologia americana, noi europei siamo leader nella creazione dei contenuti. Questa non è solo un’opportunità per Siae, ma per tutta l’economia del nostro Paese e dell’Europa”.

Sugar guida dal 1997 il gruppo di famiglia, fondato dal nonno Ladislao Sugar nel 1932 e attivo a livello mondiale nell’editoria musicale classica e pop con ESZ e SugarMusic e nella produzione discografica e video-cinematografica con Sugar.