Gianluca Buonanno, eurodeputato della Lega Nord, ha ricevuto una multa di 2.128 euro per aver detto in Aula a Strasburgo che Federica Mogherini, Alto Rappresentante per la politica estera Ue, “non conta un cazzo”. Ma il parlamentare non ci sta: “Dovrebbe essere lei a pagare perché io sono andato in Libia al posto suo” perché “il suo unico problema è sapere che vestito mettersi”. “Svegliati e pagami la multa”, tuona Buonanno, che non risparmia nemmeno il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, che ha firmato la lettera nella quale si comminava la sanzione: “Io ho rischiato la vita mentre lui solo di non mettersi le scarpe al momento giusto”  di Alessio Pisanò