“Penso che non possa essere vero che ci sia stata la proposta popolare di cacciata di qualcuno per alzata di mano e che qualche deputato abbia alzato la mano. Se fosse vero saremmo su ‘Scherzi a parte‘, sarebbe imbarazzante un po’ per tutti”. Così l’europarlamentare di Forza Italia, Raffaele Fitto, commenta nel corso di una conferenza stampa alla Camera, l’ultimatum lanciato nei suoi riguardi da Silvio Berlusconi e aggiunge: “Non ci sono le condizioni tecnico-statutarie, ma nemmeno quelle politiche. Quali sarebbero le ragioni politiche? Perché siamo coerenti con gli elettori che ci hanno eletto nel 2013? Perché siamo contro riforme che non corrispondono affatto al programma del centrodestra? Fitto, poi, sottolinea: “Per quanto mi riguarda non c’è nessuna contrarietà verso Berlusconi, ma lui sta commettendo degli errori che vanno sottolineati”  di Manolo Lanaro