“Quello che appare di questa situazione raccapricciante, è la profondità della ‘malattia’. La corruzione c’era anche nella Prima Repubblica, ma c’erano degli anticorpi, che oggi non ci sono più, c’era un’etica e dei valori di riferimento dei partiti”. Cesare Damiano, deputato Pd, commenta a Omnibus (La7) quanto è emerso e sta emergendo sull’inchiesta ‘Mafia Capitale‘. “Forse c’erano meno intercettazioni Damiano”, replica il senatore di Fi Maurizio Gasparri