“Vista dall’alto, l’Italia mostrerebbe un sacco di puttanieri in fila al supermercato del sesso“. Così Riccardo Iacona spiega il suo ultimo libro d’inchiesta, “Utilizzatori finali” (edito da Chiarelettere e scritto con Liza Boschin, Federico Ruffo ed Elena Stramentinoli), durante lo speciale del FattoTv condotto da Silvia D’Onghia (il Fatto Quotidiano). Un racconto crudo e spiazzante, in cui si parla di padri di famiglia, mariti all’apparenza integerrimi, fidanzati premurosi che frequentano abitualmente escort di lusso, prostitute di strada o bordelli oltreconfine. “Ho cercato – dice Iacona – di andare più in profondità, per cercare di capire meglio cosa c’è attorno alla questione della violenza sulle donne. Il nostro obiettivo è capire chi sono i circa 2 milioni e mezzo di clienti”