“Non mi sono fatto male, ma non possono permettersi di comportarsi così”. Questo lo sfogo a caldo di uno dei protagonisti, appena 15enne, degli scontri tra studenti e forze dell’ordine all’Arcivescovado di Milano. “Non si possono picchiare così dei ragazzi. Sono per la maggior parte minorenni”, spiega la sindacalista Cgil Sara Carrapa. I ragazzi si sono poi riuniti in assemblea per circa due ore, dopo la fine del corteo iniziato la mattina in occasione dello ‘sciopero sociale’  di Alessandro Madron e Francesca Martelli