harvard-sessoQualche settimana fa avrete letto dell’albero di Natale gonfiabile del provocatorio artista americano McCarthy, eretto a Place Vendôme. E’ stato rimosso perché effettivamente aveva le sembianze di un enorme oggetto del piacere, per la precisione un plug anale. Successivamente, in occasione della riapertura del museo ‘La Monnaie’, McCarthy ha inaugurato la mostra “Chocolate Factory”, in cui si possono vedere gli stessi plug, ma in formato più piccolo, al cioccolato, e in versione Babbo Natale.

Intanto nella celebre università di Harvard, sono in corso una serie di seminari sul sesso: fino a domenica lezioni aperte a tutti.

Particolare successo ha ottenuto quella relativa al sesso anale, ovvero What What in the Butt: Anal Sex 101. Visto che l’argomento è ancora tabù e se ne parla poco e nella maggior parte dei casi con imbarazzo, bisognava sdoganare la materia di studio. E questo lo sappiamo, perché anche in Italia…

Si legge che l’evento è stato supportato dagli esperti di “Good Vibrations”, sex store che si definisce specializzato nel sesso “positivo”.  Il loro obiettivo è stato spiegare perché le persone praticano il sesso anale e come farlo correttamente. I temi sono stati diversi: anatomia anale,  come parlarne con il/la partner; preparazione e igiene; lubrificanti, anal toys e sesso sicuro; penetrazione per principianti e molto altro ancora.

Recitava lo slogan per il pubblico: “ Learn the facts about this exciting yet often misunderstood form of pleasure, find out the common mistakes people make, and get all your questions answered!”

Per chi si trovasse – per caso – in zona, questo è il programma dei prossimi incontri:

Tutto ciò è stato organizzato dallo SHEATH, acronimo di Sexual Health Education & Advocacy throughout Harvard College: un gruppo di studenti che incoraggiano la comunità di Harvard ad esplorare esperienze amorose e sessuali con un programma pedagogico che tocca una vasta gamma di argomenti: relazioni, salute e sessualità.

Bravi, eh? Probabilmente mi trasferirò ad Harvard.

Nel 2012 a Vienna è nata la Austrian International School of Sex, la prima università del sesso: il corso che dura sei mesi, vitto e alloggio e preservativi compresi. La scuola offre cinque corsi (di base e intensivi) per imparare il Kamasutra, come accarezzare le zone erogene e praticare il sesso orale. L’età minima per accedervi è sedici anni. Per ora solo lezioni in tedesco, ma presto anche in inglese e italiano.

(no, non è vero. Quest’ultima è una bufala ma a proposito di sesso anale, alla Fiera dell’erotismo di Hannover, proponevano lo STARTER KIT, composto da lubrificante e tre plug di design di dimensioni diverse. Invece a Parigi ho visto i bellissimi “bottoncini” di Julian Snelling: con perle, cristalli Swarovski e piccole sculture. Per lei e per lui, ma non si applicano sulla giacca)

Venite a trovarmi anche sul mio sito www.sensualcoach.it