“Farebbe bene il Presidente del Consiglio a non evocare complotti”. Rosy Bindi commenta il ‘disegno per dividere il paese’ evocato a Bergamo da Matteo Renzi. Additata durante l’ultima ‘Leopolda’ come esponente del ‘partito dei reduci’, la Presidente della Commissione Antimafia interviene sulle critiche di Bankitalia, Unione europea, Corte dei Conti e Istat alla Legge di Stabilità: “Il consiglio che do al premier è di rendersi conto della serietà della situazione, di contribuire a sua volta a creare divisioni. Non abbia atteggiamenti divisivi”  di Manolo Lanaro