È il giorno di Napoli-Roma, attesa più per gli avvenimenti extracalcistici (leggi). Eppure c’è di che parlare anche sotto il profilo agonistico. Perché la Roma arriva al San Paolo con i galloni del primo posto nuovamente appuntanti sul petto, mentre il Napoli deve far punti per coltivare il sogno terzo posto e provare ad avvicinare almeno i giallorossi. Più difficilmente la Juventus impegnata nell’altro anticipo sul campo dell’Empoli. Attenzione: sembra la sfida buona per scacciare i problemi in trasferta, ma già il Milan è stato stoppato in Toscana e la Roma ha faticato non poco. Sempre sabato (ore 20.45) l’Inter va a Parma con tanti problemi di formazione ma la voglia d’infilare la terza vittoria consecutiva. Donadoni con l’acqua alla gola è pronto a dar battaglia. Nel pomeriggio di domenica, la sfida più interessante è quella di Marassi, dove la Fiorentina fa visita alla Sampdoria. L’Udinese prova a riprendere la marcia Champions League al Friuli contro il Genoa (finora bene in trasferta), mentre il Milan ospita il Palermo. Inzaghi ha faticato non poco davanti alle piccole e per scacciare l’incubo “pareggite” si affida a Menez. Lunedì Cesena-Verona (ore 19) e Lazio-Cagliari (ore 20.45) chiudono il turno.

NAPOLI-ROMA (1/11 ore 15)
Napoli: Rafael, Maggio-Albiol-Koulibaly- Ghoulam, Inler-Lopez, Callejon-Hamsik-Insigne, Higuain (all. Benitez)

•Gargano recupera ma si accomoderà in panchina, mentre dal primo ci sarà spazio per Insigne e, forse, per uno tra Henrique e Jorginho. La buona prova di Bergamo, anche se non condita dalla vittoria, spinge Benitez a operare pochi cambi.
Indisponibili: Zuniga, Michu. Squalificati: nessuno.

Roma: De Sanctis, Holebas-Yanga Mbiwa-Manolas-Torosidis, Pjanic-De Rossi-Nainggolan, Florenzi-Totti-Gervinho (all. Garcia)

•Manolas recupera e si prende il comando della difesa, dove invece mancheranno ancora Astori e Maicon. Probabile che si rivedano dal 1’ sia De Sanctis tra i pali che Totti e Florenzi in attacco.
Indisponibili: Balzaretti, Strootman, Castan, Borriello, Maicon, Astori, Curci. Squalificati: nessuno.

EMPOLI-JUVENTUS (1/11 ore 18)
Empoli: Bassi, Laurini-Rugani-Tonelli-Mario Rui, Vecino-Valdifiori-Croce, Zielinski, Maccarone-Pucciarelli (all. Sarri)

•Formazione tipo per Sarri che, escluso Sepe ancora ai box, ha praticamente tutti a disposizione. Potrebbe essere confermato ancora Zielinski dietro alle punte, che dovrebbero essere Maccarone e Pucciarelli (con Tavano che spinge per una maglia da titolare).
Indisponibili: Guarente, Sepe. Squalificati: nessuno

Juventus: Buffon, Chiellini-Bonucci-Ogbonna, Asamoah-Pogba-Pirlo-Marchisio- Pereyra, Morata-Giovinco (all. Allegri)

•Difesa obbligata per le perduranti assenze di Barzagli e Caceres, Allegri vara invece un nuovo centrocampo e potrebbe rivoluzionare l’attacco. Dovrebbe rivedersi Pirlo con Pogba e Marchisio ai lati. Sulle fasce spingeranno Asamoah e Pereyra. Davanti trova spazio Morata dopo l’ottima prestazione di Genova e, a sorpresa, potrebbe esserci una chance per Giovinco.
Indisponibili: Barzagli, Caceres, Evra, Pepe, Marrone. Squalificati: nessuno.

PARMA-INTER (1/11 ore 20.45)
Parma: Mirante, Mendes-Felipe-Lucarelli, Rispoli-Acquah-Lodi-Mauri- Gobbi, Cassano-Coda (all. Donadoni)

•Donadoni recupera Lucarelli dopo la squalifica ma la lista degli assenti resta lunghissima. Confermato il centrocampo, dubbio offensivo sul partner di Cassano: Coda è in vantaggio su Ghezzal.
Indisponibili: Biabiany, Paletta, Cassani, Bidaoui, Jorquera, Pozzi, Galloppa. Squalificati: Cordaz

Inter: Handanovic, Juan Jesus-Vidic-Ranocchia, Dodò-Kovacic-Medel-Kuzmanovic-Obi, Icardi-Palacio (all. Mazzarri)

Mazzarri recupera solo Hernanes, ma non è al meglio e potrebbe essere confermato Kuzmanovic nell’undici di partenza. Spazio a destra per Obi, in vantaggio su Mbaye, e qualche chance per Andreolli nel reparto arretrato.

Indisponibili: D’Ambrosio, Jonathan, M’Vila, Nagatomo, Osvaldo, Campagnaro. Squalificatinessuno

CHIEVO-SASSUOLO (2/11 ore 15)
Chievo: Bardi, Frey-Dainelli-Zukanovic- Biraghi, Radovanovic-Hetemaj, Schelotto-Meggiorini-Birsa, Paloschi (all. Maran)

•Il nuovo tecnico pronto a insistere con il 4-2-3-1 visto già contro il Palermo, dove ci sarà Radovanovic che ha scontato il turno di squalifica. Maxi Lopez pronto a soffiare il posto a Paloschi, che resta comunque il favorito. Qualche chance per Lazarevic per rilevare uno tra Schelotto e Meggiorini alle spalle della punta.
Indisponibili: Izco, Botta. Squalificati: nessuno.

Sassuolo: Consigli, Peluso-Acerbi-Terranova- Vrsaljko, Missiroli-Magnanelli-Taider, Berardi-Floccari-Sansone (all. Di Francesco)

•Ancora out sia Zaza che Cannavaro, dovrebbe invece esserci Vrsaljko che ha recuperato e spodesta Gazzola sulla fascia destra. Biondini e Longhi provano a mettere un dubbio a Di Francesco per cambiare a centrocampo.
Indisponibili: Pegolo, Ariaudo, Cannavaro, Zaza, Manfredini. Squalificati: nessuno.

SAMPDORIA-FIORENTINA (2/11 ore 15)

Sampdoria: Romero, De Silvestri-Fornasier-Regini-Mesbah, Soriano-Palombo-Obiang, Gabbiadini-Okaka-Eder (all. Mihajlovic)

•Né Silvestre né Gastaldello dovrebbero essere rischiati, ammesso che recuperino. Regini centrale e Mesbah sulla sinistra sono le carte che Mihajlovic si gioca per sostituirli (anche Fornasier ha qualche chance). Certo invece l’impiego di Soriano a centrocampo.
Indisponibili: Viviano, Krsticic, De Vitis. Squalificati: nessuno.

Fiorentina: Neto, Alonso-Savic-Rodriguez-Tomovic, Borja Valero-Pizarro-Aquilani, Ilicic-Cuadrado, Babacar (all. Montella)

•Montella torna a schierare la difesa a quattro visto il rientro di Rodriguez. Kurtic dovrebbe cedere il suo posto in mediana che quindi tornerebbe alla versione base con Borja Valero, Pizarro e Aquilani. Sempre che lo spagnolo non venga dirottato sulla trequarti al posto di Ililic (entrerebbe Vargas come interno destro). Gomez a pieno regime ma non dal primo minuto.
Indisponibili: Rossi, Fernandez. Squalificati: nessuno.

TORINO-ATALANTA(2/11 ore 15)

Torino: Gillet, Maksimovic-Glik-Moretti, Peres-Vives-Gazzi-El Kaddouri-Darmian, Quagliarella-Amauri (all. Ventura)

Pochi cambi per Ventura, che potrebbe ridare la maglia da titolare a Sanchez Mino ma El Kaddouri resta in vantaggio. Anche Nocerino ha chance a centrocampo, mentre in avanti Amauri si è guadagnato la riconferma al fianco di Quagliarella. Out Bovo e Molinaro, oltre al lungodegente Basha.

Indisponibili: Basha, Bovo, Molinaro. Squalificati: nessuno

Atalanta: Sportiello, Dramè-Biava-Stendardo- Zappacosta, Carmona-Baselli-Migliaccio, Moralez-Denis-D’Alessandro (all. Colantuono)

•Colantuono rimpiazzerà gli squalificati Benaluoane e Cigarini con Stendardo e Baselli. Per il resto, la difesa titolare rientra in blocco dopo il turnover col Napoli, mentre in avanti potrebbe tornare il tridente con D’Alessandro e Moralez a spalleggiare lo sbloccato Denis. Ancora out il Papu Gomez.
Indisponibili: Estigarribia, Rosseti, Gomez. Squalificati: Benalouane, Cigarini.

UDINESE-GENOA (2/11 ore 15)
Udinese: Karnezis, Widmer-Heurtaux-Danilo-Piris, Badu, Allan-Giulherme, Kone-Thereau, Di Natale (all. Stramaccioni)

•Sempre Kone e Thereau alle spalle di Di Natale con Muriel che si riaccomoda in panchina. Possibile un recupero in extremis di Gabriel Silva che però non farà parte dell’undici titolare. Per il resto, consueto schieramento per Stramaccioni.
Indisponibili: Riera, Gabriel Silva, Brkic. Squalificati: nessuno .

Genoa: Perin, Burdisso-De Maio-Roncaglia, Antonelli-Bertolacci-Sturaro- Edenilson, Kucka-Matri-Perotti (all. Gasperini)

•Gasperini prova a recuperare Sturaro per tornare all’abituale modulo, con Kucka (favorito su Lestienne) avanzato nel tridente. Matri favorito su Pinilla, in difesa probabile il ritorno di Roncaglia. Edenilson si candida al rientro sulla corsia destra.
Indisponibili: Fetfatzidis, Rincon. Squalificati: nessuno.

MILAN PALERMO (2/11 ore 20.45)

Milan: Diego Lopez, Abate-Alex-Zapata-De Sciglio, De Jong-Essien, Honda-Menez-El Shaarawy, Torres (all. Inzaghi)

Soliti dubbi in avanti per Inzaghi: a restare fuori potrebbe essere il deludente Torres, con la riproposizione di Menez da ‘falso nueve’. Ma nelle ultime ore sono salite le chance di 4-2-3-1 con tutto l’arsenale offensivo rossonero in campo. In questo scenario dovrebbe essere Essien più che Poli o Van Ginkel ad affiancare De Jong in mediana, vista la squalifica di Muntari. Bonaventura non viene rischiato, chance per Zapata in difesa.

Indisponibili: Montolivo Squalificati: Muntari

Palermo: Sorrentino, Andelkovic-Gonzalez-Munoz, Lazaar-Bolzoni-Barreto- Morganella, Vazquez, Belotti-Dybala (all. Iachini)

•La squalifica di Rigoni potrebbe induce achini a riproporre il 3-4-1-2 molto offensivo anche a San Siro. L’alternativa è inserire Chochev o Maresca in mediana al posto di uno tra Vasquez o Belotti. Ballottaggio Lazaar-Daprelà a sinistra (favorito il primo).
Indisponibili: Bamba. Squalificati: Rigoni.

CESENA-VERONA (3/11 ore 19)
Cesena: Agliardi, Capelli-Volta-Lucchini- Renzetti, De Feudis-Cascione-Coppola, Defrel-Brienza, Djuric (all. Bisoli)

•Cascione rientra dalla squalifica e affiancherà Coppola e De Feudis in mediana. Brienza è arruolabile. Con Marilungo e Rodriguez ai box, Hugo Almeida insidia Djuric per la mattonella di unica punta.
Indisponibili: Pulzetti, Rodriguez, Tabanelli, Marilungo. Squalificati: Leali.

Verona: Rafael, Brivio-Moras-Marquez-Sorensen, Halfredsson-Tachtsidis- Campanharo, Gomez-Toni-Lopez (all. Mandorlini)

•Mandorlini potrebbe praticare turnover sugli esterni di difesa inserendo Sorensen e Brivio. Campanharo e Lopez probabili partenti dall’inizio dopo la buona gara contro la Lazio.
Indisponibili: Marques, Obbadi, Sala, Rodriguez. Squalificati: nessuno.

LAZIO-CAGLIARI (3/11 ore 21)
Lazio: Marchetti, Pereirinha-De Vrij-Ciani-Radu, Onazi-Biglia-Parolo, Candreva-Klose-Lulic (all. Pioli)

•Tra gli acciacchi di Konko, l’infortunio di Basta e la squalifica di Cavanda sulla destra potrebbe essere inserito Pereirinha o arretrato Gonzalez. Ciani verso la conferma come centrale accanto a De Vrij (Cana non al meglio) mentre in attacco Klose tenta Pioli.
Indisponibili: Basta, Gentiletti, Keita. Squalificati: Cavanda.

Cagliari: Cragno, Murru-Rossettini-Ceppitelli- Balzano, Ekdal-Conti-Crisetig, Cossu-Sau-Ibarbo (all. Zeman)

•L’uomo più in forma della truppa di Zeman (Avelar) è infortunato. Il suo posto dovrebbe essere preso da Murru. Il resto della formazione, salvo sorprese, non dovrebbe cambiare rispetto all’undici che ha creato tanti problemi al Milan.
Indisponibili: Eriksson. Squalificati: Avelar.

Aggiornato alle 12.55 del 1° novembre 2014