Mike Tyson ha rivelato di aver subito violenza sessuale quando aveva sette anni. Il campione della boxe ha parlato del dramma nel corso di una trasmissione radiofonica e ha ricordato l’abuso da parte di uno sconosciuto, ai tempi in cui viveva a Brooklyn. “Sono stato preso e buttato per terra in strada” ricorda il 48enne che precisa: “Ho tentato invano di scappare, io ero solo un bambino, lui era un uomo anziano”. Tyson ha detto di non aver mai più visto il suo aguzzino e sulla vicenda ha detto: “Non ho mai parlato di questo episodio né con la polizia né con nessun altro, sono semplicemente andato avanti” ha precisato lo sportivo.

Tyson è soprannominato “L’uomo più cattivo del pianeta”. Campione di pesi massimi nel 1980, nel ’92 fu dichiarato colpevole di abuso sessuale sulla reginetta di bellezza Desireée Washington per cui ha scontato tre anni di prigione. La sua notorietà ha raggiunto un’ulteriore acme negativo quando nel corso di un incontro morse l’avversario Evander Holyfield recidendogli parte dell’orecchio: l’episodio gli valse la sospensione dalla professione che lasciò definitivamente nel 2006.