Claudio Martelli torna sulle parole di Conso: secondo l’ex ministro della Giustizia: “Le parole dette sono da osannare. Grazie a queste infatti, è stato possibile iniziare il processo che è tutt’ora in corso”. E aggiunge: “Fui io a voler dare il segnale di disponibilità all’ala moderata di Cosa Nostra guidata da Provenzano; per questo tolsi dal 41-bis una serie di detenuti”