Finito in manette con l’accusa di abuso d’ufficio. Renzo Pini, direttore regionale del Lazio dell’Agenzia del Demanio, è stato arrestato all’alba dai Militari del Nucleo speciale di polizia valutaria della Guardia di Finanza nell’ambito di un’inchiesta condotta dalla Procura di Roma sull’affidamento di un appalto.

Oltre a Pini sono state arrestate altre 8 persone: tra loro Marcello Visca, ex componente del comitato di gestione dell’Agenzia del Demanio del Lazio, imprenditori e funzionari di banca. Per tutti è stata disposta la misura cautelare degli arresti domiciliari.