Trionfo di Lewis Hamilton nel Gp di Russia che, oltre a spingere il pilota britannico verso la conquista del titolo piloti, consente alla Mercedes, grazie anche al secondo posto di Nico Rosberg, di conquistare il primo Mondiale costruttori della propria storia. È stata una gara dominata dal campione della scuderia tedesca che, nel primo Gran Premio di Sochi, ha preceduto, oltre al compagno di scuderia tedesco, Valterri Bottas, con la Williams, che è così salito sul gradino più basso del podio. Solo sesta la Ferrari di Fernando Alonso.

Il quarto successo consecutivo, nono stagionale e 31° della carriera, consente a Hamilton di consolidare il primato in classifica con 291 punti. Rosberg è secondo a quota 274. La Mercedes, con 565 punti, si aggiudica il Mondiale costruttori con 3 gare di anticipo rispetto alla fine del campionato.

Quella corsa nel tracciato russo è stata da subito una gara particolare. Oltre ad inaugurare l’impianto di Sochi, questo Gran Premio è stato caratterizzato dal gesto di piloti e team delle scuderie che, prima della partenza, si sono riuniti in cerchio al centro della pista per dimostrare il loro sostegno a Jules Bianchi, il giovane pilota della Marussia che nello scorso Gp di Suzuka, in Giappone, si è schiantato con la sua auto contro il carro-gru che stava soccorrendo il mezzo di Adrian Sutil. Un’incidente che lo ha ridotto in fin di vita e ha sconvolto il mondo della Formula 1.