Evacuata per un allarme bomba la sede del Comune di Milano, Palazzo Marino. L’evacuazione è avvenuta attorno alle 13.10, l’allarme è rientrato qualche ora dopo in seguito agli accertamenti degli artificieri che hanno dato esito negativo. Proseguono invece alcune ricerche di routine con i cani ma per gli investigatori si tratta ormai di un falso allarme bomba. Entro breve, quindi verrà disposto il rientro negli uffici delle persone evacuate. 

I Carabinieri di Milano intorno alle 12.40 hanno ricevuto una telefonata che avvertiva di un presunto ordigno a Palazzo Marino. Secondo le prime informazioni a dare l’allarme sarebbe stata un’anziana che su un tram, in centro a Milano, avrebbe sentito dire a due persone che ci sarebbe stata una bomba in Comune. La donna, che non ha dichiarato le sue generalità, ha chiamato il Numero unico per le emergenze, quindi l’Arma ha inviato a Palazzo Marino pattuglie e artificieri.  L’attendibilità della chiamata e le circostanze riferite dalla donna sono ancora al vaglio degli investigatori. 

Il sindaco Giuliano Pisapia era a colloquio con il presidente del Tribunale di Milano Livia Pomodoro e i due sono usciti insieme. I carabinieri hanno transennato l’area fino a metà di piazza della Scala.