Lo chiamano “Festival Delle Menti Pensanti“, ovvero un modo nuovo di sintetizzare cultura, musica e solidarietà. Un appuntamento a livello nazionale, per giovani e non, e, in effetti, la proposta musicale offerta non lascia indifferenti.

Ma proviamo a spiegare cosa succede presso l’area ex Foro Boario di Fornovo (Parma) a cominciare da oggi venerdì 5 settembre fino a sabato 6. Da quelle parti stanno smantellando le usuali credenze secondo le quali differenze di età e cultura paiono essere insormontabile ostacolo per iniziative connesse alle nuove generazioni… e quindi, grazie al sodalizio affermato tra Spiricula Crew e Pro Loco Fornovo, Rock Industries torna a illuminare La Valtaro per il terzo anno consecutivo richiamando gente da tutta Italia.

Fate attenzione, la manifestazione è un work in progress continuo, se è vero che le origini la riconducono a suoni mainstream, già nella seconda edizione la carreggiata veniva opportunamente abbandonata per inerpicarsi verso sentieri impervi, il che non significa rinnegare le origini bensì provare ad esplorare mondi nuovi.

Ai giorni nostri la proposta musicale offerta si connette a questa ricerca, perciò ridefinisce ulteriormente i canoni estetici: Electroswing, New Wave, Rock Elettronico; l’insieme delle cose genera un melting pot sonoro difficilmente riscontrabile in altre situazioni. Andrea Armani, Presidente di Spiricula  a tale proposito dice: “Lavoriamo sul dualismo tra vecchio e nuovo, dove la creatività è sempre testimone di quanto lei stessa sia in grado di produrre in termini di efficacia, senza mai dimenticare un aspetto oggi fondamentale che è la sostenibilità – e aggiunge – farlo con l’arte in generale significa sfruttare un potente strumento comunicativo ma per fare ciò, occorre una ristrutturazione, la quale può essere realizzata mediante una sinergia intelligente – come dicevo – tra “il vecchio ed il nuovo”.

Tutto chiaro? Qui c’è voglia di andare avanti, provando a svincolarsi dalle consuetudini. Non siamo in Inghilterra e nemmeno negli States, dove situazioni di ogni sorta semplicemente accadono. In Italia perché le cose succedano e arrivino a tutti, devono passare prima da Canale 5, non è una novità. Sostenere dunque tale genere d’iniziative diviene logico e pertinente.

Il solito dj qualunque vi lascia alle consuete 9 canzoni e vi aspetta al Rock Industries. A questo giro, anziché far girare i dischi, proverà ad intervistare band, colleghi dj e chi più ne ha più ne metta; in pratica “proverà a fare finta di essere … un giornalista” 

9 canzoni 9 …  tra nuovo e vecchio

Lato A

All the Rage Back Home • Interpol

Sad Lovers • Mark Lanegan Band

Forever • Iceage

Under the Pressure • War on Drugs

Lato B

Hunger of the Pine • Alt J

Queen • Perfume Genius

Happy Idiot • Tv on the Radio

Digital Witness • St Vincent

Dripping • Blonde Redhead