Nuovo maxi-sbarco di migranti a Reggio Calabria. A bordo della nave “Virginio Fasan” ne sono arrivati 1373 recuperati nel mare Mediterraneo all’altezza di Lampedusa, dove un gommone rovesciandosi ha causato la morte di 18 passeggeri. Tra loro anche 159 bambini. Uno degli immigrati, racconta la Polizia, è arrivato morto con il cranio spaccato perché durante un alterco a bordo con lo scafista è stato preso a sprangate. “La situazione è critica – spiega il comandante della nave Marco Bagni – Se l’operazione ‘Mare Nostrum‘ dovesse essere interrotta non oso dire cosa potrebbe accadere. Certamente il flusso di migranti continuerà”  di Lucio Musolino