“I lavori per l’Expo 2015 fervono e i tempi sono strettissimi, non saremo di ostacolo al cronoprogramma, ma non faremo sconti sui controlli”. Così il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone nel corso di una conferenza stampa a Roma in cui ha presentato altri quattro componenti appena insediati. “La possibilità che le scadenze imminenti possano portare a ridurre l’attività dell’anticorruzione è fuori discussione”. “Abbiamo creato un’unità operativa speciale per l’Esposizione Universale – continua Cantone – formata da ufficiali di polizia giudiziaria per effettuare controlli sia nella fase degli appalti che in quella successiva di esecuzione dei lavori”  di Annalisa Ausilio