“Il centrodestra non esiste, c’è la Lega come unica alternativa a Renzi. Ci siamo solo se vengono verso le nostre proposte”. Matteo Salvini, segretario della Lega Nord ribadisce la sua irremovibilità su eventuali accordi con le opposizioni al governo. E rincara la dose: “Non mi siedo al tavolo con Alfano, il padre di Mare Nostrum, che anche oggi ha fatto 150 morti”. Poi su Tosi che non si allinea perfettamente alla linea del partito commenta: “A Padova abbiamo stabilito quello che vuole la Lega, il resto sono posizioni personali”. In merito alla concomitanza tra l’assoluzione di Berlusconi e l’appoggio all’operato del premier, Salvini sottolinea con sarcasmo: “Contento per le due assoluzioni che pongono fine al linciaggio, però non credo alla coincidenze”. Il segretario leghista ha inoltre guidato questa mattina una protesta contro gli autovelox milanesi, che stanno attaccando i portafogli e le patenti di molti pendolari-lavoratori: “Più di mille multe al giorno, chi fa ricorso ha ragione. La proposta è metterli solo in zone dove serva davvero per sicurezza, non per fare cassa”. In risposta alle voci che potrebbero tacciarlo di populismo risponde: “Apri una multa di 300 euro perché andavi a 85km/h e poi vedi se non diventi populista” (Claudia Vanni/alaNEWS)