Il mercato europeo dell’auto cresce a giugno del 4,3% sullo stesso mese 2013: le immatricolazioni nei 28 Paesi Ue più i 3 Efta (Islanda, Norvegia e Svizzera) sono state 1.230.363. Nei sei mesi sono il 6,2% in più (6.851.552). I dati sono di Acea, l’associazione delle case europee. 

A giugno il gruppo Fiat è cresciuto del 6,9% in Europa rispetto allo stesso mese 2014, con un risultato migliore del mercato (+4,3% nei 28 Paesi Ue+Efta). La quota è salita dal 5,9 al 6%. Nei sei mesi le immatricolazioni aumentano del 2,8% ma la quota scende dal 6,4 al 6,1%. Fiat 500 è ancora una volta l’auto più venduta del segmento A in Europa (oltre 19 mila immatricolazioni, il 22,2% in più rispetto a un anno fa) seguita dalla Panda. La 500L, fa sapere il Lingotto, è prima nel suo segmento con una quota del 23,3%, in crescita da ventiquattro mesi consecutivi. Nuovo exploit per Jeep che continua a crescere sensibilmente in tutti i principali mercati europei e aumenta le immatricolazioni del 62%. 

A giugno tra i maggiori mercati Ue l’unico in calo è quello tedesco (-1,9%), mentre sono in crescita Francia (+2,5%), Italia (+3,8%), Regno Unito (+6,2%) e Spagna (+23,9%). Nei sei mesi il segno è positivo per tutti i principali mercati : +2,4% in Germania, +2,9% in Francia, +3,3% in Italia, +10,6% nel Regno Unito, +17,8% in Spagna. Nel periodo gennaio-giugno la casa automobilistica che registra più immatricolazioni è il gruppo Volkswagen (1.717.087, +7,1%), seguito da Psa Group (753.617, +5,2%) e dal gruppo Renault (663.063, +19,3%). 

Ma le notizie positive per il gruppo non finiscono qui. Volkswagen starebbe esplorando la possibilità di un’acquisizione, anche parziale, di quote in Fiat Chrysler. Secondo il periodico tedesco ‘Magager Magazin online’, ci sarebbero trattative fra Ferdinand Piëch, principale azionista di VW e le famiglie Elkann e Agnelli di Fiat. Il gruppo tedesco ha mostrato più volte interesse per i marchi sportivi Alfa e Ferrari. Le indiscrezioni di stampa hanno interessato la Borsa e il titolo del Lingotto ha iniziato la giornata cpn un rialzo del 5%.