Il sostituto procuratore generale Piero De Petris ha chiesto la conferma in appello della condanna a 7 anni di carcere per Silvio Berlusconi, imputato nel processo sul caso Ruby. Sentenza prevista per venerdì 18 luglio: “Quel giorno credo proprio che Berlusconi non sarà in aula, ma a svolgere i servizi sociali a Cesano Boscone”, spiega il suo legale Franco Coppi. L’avvocato parla di “clima sereno” in cui si è svolto il processo d’appello e dice: “Il procuratore generale è stato bravo a difendere una sentenza indifendibile”  di Francesca Martelli