Daniela Santanchè proprietaria de l’Unità. Per qualcuno dei lettori (ed elettori) storici è un film dell’orrore. Ma per Dagospia e Huffington Post è una delle ipotesi di salvataggio del giornale che ormai ha un mese di vita e, a meno di colpi di scena, sarà costretto a chiudere. Da Antonio Gramsci alla pasionaria di Forza Italia: incredibile ma verosimile. La notizia esce dal sito di Roberto D’Agostino ed è confermato da fonti interne al giornale citate dall’HuffPost. Il contatto, secondo quanto è stato ricostruito, sarebbe avvenuto in mattinata, ma per ora il suo desiderio non è stato esaudito: i conti del giornale non li ha ancora visti. Il cdr prepara la resistenza: “In merito alle indiscrezioni riguardanti un’offerta di Daniela Santanché per rilevare l’Unità – si legge in una nota del comitato di redazione (il sindacato interno) – Il Cdr del giornale informa che si tratta di un’ipotesi che non avrà alcun futuro. Da quanto ci dicono i liquidatori, la sola idea che questa testata possa andare a finire nelle mani di una esponente di Forza Italia è incompatibile con la storia del giornale e quindi con la sua valorizzazione”. Intanto i giornalisti dell’Unità hanno inviato un video-appello al presidente del Consiglio: “Matteo non abbandonarci”.