Sorridono gli Stati Uniti contro il Ghana nella prima partita del gruppo G ai Mondiali in Brasile. All’Arena Das Dunas di Natal è Dempsey a sbloccare il match dopo appena un minuto di gioco. Il pareggio degli africani arriva all’82’, grazie ad Andrè Ayew, ma all’86’ sono ancora i ragazzi di Klinsmann a portarsi in vantaggio con un colpo di testa di Brooks che vale i tre punti e la testa del girone a pari merito con la Germania.

Non passa neanche un minuto dal fischio d’inizio e Dempsey è già in gol. Serpentina ubriacante in area di rigore, dribbling su Boaye e diagonale sinistro che si insacca sul secondo palo, Kwarasey è battuto e gli Stati Uniti sono in vantaggio. La reazione delle Black Stars c’è ma è troppo confusionaria e non produce effetti, Gyan è troppo solo lì davanti, i fratelli Ayew sono più preoccupati di difendere piuttosto che attaccare. Al 23′ Klinsmann è costretto a fare il primo cambio, fuori Altidore dentro Johannsson. Nell’ultima occasione del primo tempo è il Ghana ad andare vicino al pari, Atsu scatta sulla destra e serve a Jordan Ayew un comodo assist, che però l’attaccante del Marsiglia calcia debolmente verso la porta di Howard.

La ripresa inizia con un’altra sostituzione per gli Stati Uniti. fuori Besler in difesa dentro Brooks, non cambia nulla a livello tattico. E’ assedio degli africani, ancora pericoli per la porta statunitense, Atsu al 60′ prova il tiro a giro e la palla finisce di poco alta. Il Ghana continua a spingere alal ricerca del gol ma gli Stati Uniti si dimostrano ordinati anche se non si fanno più vedere in fase offensiva. La partita si accende nel finale, quando Andrew Ayew su assist di Gyan riporta il match in parità, ma ll’86’ arriva la doccia gelata per gli africani, da calcio d’angolo Brooks insacca di testa e regala i tre punti agli Stati Uniti. Nel gruppo G in testa a punteggio pieno ci sono proprio gli americani in compagnia della Germania. Prossimi match tra quattro giorni, Germania-Ghana e Portogallo-Stati Uniti.

LE PAGELLE

Brooks 7,5 – Nel calcio si sa, vince chi la butta dentro, e se entri a partita in corso e sigli il gol partita con un colpo di testa a pochi minuti dalla fine non puoi che essere il man of the match.

Boateng 6 – L’ex milanista parte stranamente dalla panchina e la sua assenza si sente. Il Ghana è privo di idee e di velocità, quando entra dà la scossa ma non basta per raddrizzare l’incontro

Bradley 6,5 – Il voto per l’ex romanista è in realtà per l’intero centrocampo a stelle e strisce. Organizzazione ma anche buoni spunti, tanta corsa mischiata alla qualità: il Ghana è imbrigliato.

Klinsmann 6,5 – Lo aveva detto alla vigilia, la sua squadra sarebbe potuta diventare la sopresa del girone. Il primo passo è compiuto: una vittoria meritata che vendica le eliminazioni di 2006 e 2010

Boye 5 – Scrive il manuale “cosa non deve fare un difensore nei momenti cruciali”. Pronti via e si fa saltare da Demspey per l’1-0. Nel finale perde la marcatura di Brooks che sigla il 2-1 americano.

IL TABELLINO

Ghana-Stati Uniti 1-2
Reti: 1′ Dempsey (U); 82′ Ayew (G), 86′ Brooks (U).
Ghana (4-3-3): Kwarasey 6; Boye 5, Mensah 6, Opare 5,5, Asamoah 5,5; Atsu 6 (77′ Adomah sv), Ayew 6,5, Muntari 5,5; Rabiu 5,5 (71′ Essien 5,5), Ayew 5 (59′ Boateng 6), Gyan 6. A disp.:  Adams, Dauda, Afful, Inkoom, Sumaila, Acquah, Badu, Wakaso, Waris. All.: Appiah 5.
Usa (4-3-3): Howard 6,5; Beasley 6, Besler 6 (46′ Brooks 7,5), Cameron 6, Johnson 6,5; Beckerman 6,5, Bedoya 6 (76′ Zusi 6), Bradley 6,5; Jones 6,5, Altidore 6 (23′ Johannsson 6), Dempsey 7. A disp.:  Guzan, Rimando, Chandler, Gonzalez, Yedlin, Davis, Diskerud, Green, Wondolowski. All.: Klinsmann 6,5.
Arbitro Jonas Eriksson 6.
Ammoniti: Muntari, Rabiu (G).
Note: angoli 7-3. Rec.:  pt 5′, st 5′.