“Non ho mai pensato potesse succedere tutto questo dopo la mia denuncia”. Dieci fa Raffaellina Ottaviano, titolare di negozi di abbigliamento a Ercolano, in provincia di Napoli, denunciava i suoi estorsori, facendoli arrestare. Dieci anni dopo, il Presidente della Repubblica la nomina, a 72 anni, Cavaliere del lavoro al merito “in considerazione di particolari benemerenze”. In mezzo, gli anni dell’impegno da Presidente della Associazione antiracket della cittadina vesuviana, durante i quali ha sostenuto e accompagnato gli altri esercenti che hanno avuto il coraggio di ribellarsi al pizzo. Tanto che oggi Ercolano è considerata una città “deracketizzata”. Tutto a partire dalla sua denuncia. “Qui non esiste più il racket – dichiara – Noi non abbiamo vinto una battaglia, abbiamo vinto la guerra. Ma le guerre si possono rifare se non siamo allertati”. E agli altri commercianti dice: “se vi chiedono il pizzo denunciate, lo Stato non vi lascia soli. Fatelo per voi, per i vostri figli, per il vostro Paese”  di Andrea Postiglione