Dal cappuccino gigante alla pinta di birra: nel nuovo Starbucks che aprirà a Los Angeles si potrà ordinare la classica colazione che ha reso famoso in tutto il mondo il gruppo di Seattle fino all’hamburger da mangiare sorseggiando una bibita dissetante. La data di apertura è prevista per il 12 giugno, fa sapere Linda Mills, la portavoce della catena di caffetterie che conta soltanto negli Stati Uniti 11mila locali.

Una vera rivoluzione, dato che nell’immaginario collettivo – specialmente in quello di chi è abituato a viaggiare all’estero; in Italia, patria del caffè espresso, infatti Starbucks non è mai approdato – i locali della catena americana sono sinonimo di caffè lungo da aromatizzare con vaniglia o cannella, muffin al cioccolato e maxi porzioni di torte da gustare a colazione o a merenda mentre si sosta piacevolmente su comodi divani.

Il locale che aprirà presto i battenti rimarrà aperto fino alle 22 e offrirà accanto ai pasti serali non solo birra ma anche vino e cocktail, senza tralasciare la caffetteria e l’immancabile pasticceria, indiscutibilmente il pezzo forte dei circa 20mila Starbucks presenti in 58 paesi.

Il nome del bar-ristorante sarà probabilmente La Boulange, preso in prestito da La Boulange Bakery, marchio che nel 2012 è stato acquisito da Starbucks. Si tratta di una catena di caffè di San Francisco specializzata in colazioni e pranzi, con un ricco menu in cui sono presenti panini, zuppe, omelette, insalate e piccola pasticceria. I suoi locali di norma chiudono alle 19, quindi le “nozze” con Starbucks sono una sfida anche per La Boulange Bakery.

www.puntarellarossa.it