“Vorrei che vincesse Topo Gigio” esclama ironicamente un torinese uscendo dai seggi. In Piemonte, oltre che per le Europee, si vota anche per eleggere il nuovo governatore. Nonostante questo l’affluenza, complice una giornata di sole, è bassa. Segnale della forte disaffezione degli italiani nei confronti dei politici, in particolare se si parla dell’Europa che rimane sempre più un’entità lontana. Ma per alcuni gli altri Paesi dell’Unione restano un modello: “Dicono che decide tutto la Germania, ma non è vero. Loro hanno fatto riforme che dovevamo fare noi vent’anni fa, ma i nostri politici non hanno mai voluto fare le riforme”. Tanti elettori sottolineano anche l’importanza del risultato politico di questa tornata elettorale, specie nello scontro Renzi-Grillo: “Degli equilibri salteranno”  di Cosimo Caridi