“Io sono un garantista. Conosco il senso istituzionale del presidente del consiglio regionale campano Paolo Romano (Ncd ndr) e sono convinto che dimostrerà la sua estraneità ai fatti”. E’ il commento del governatore della Campania Stefano Caldoro (Fi) a poche ore dall’arresto per tentata concussione di Paolo Romano, candidato alla europee nelle liste di Ncd. “A seguito della sua candidatura Romano si è autosospeso dall’incarico, adesso  – prosegue Caldoro a margine di una conferenza stampa al ministero della Giustizia  – Palazzo Chigi avvierà le procedure per rimuoverlo dal ruolo che ricopriva in Regione”. Secondo gli inquirenti Romano avrebbe fatto pressioni per la nomina di direttore amministrativo e sanitario della Asl di Caserta, ma Caldoro ribadisce l’estraneità della politica alle nomine legate alla sanità nella sua regione: “Siamo stati i primi ad applicare la normativa Balduzzi che impone regole stringenti per la selezione dei manager”  di Annalisa Ausilio