“Sono arrivate 12.888 donazioni per un totale di 286.550,50 euro”. Beppe Grillo pubblica sul blog la lista delle spese del V Day di Genova dello scorso primo dicembre. A fianco anche la lista delle donazioni di chi ha acconsentito a vedere pubblicato il suo nome (circa 4mila persone). “Una donazione media”, scrive il leader 5 Stelle, “di poco più di 20 euro. 4.043 persone hanno dato il consenso a pubblicare il loro nome e l’importo della donazione effettuata”.

In tutto la giornata e l’evento sono costati al Movimento 5 stelle 232.045,75 euro. “L’eccedenza di 54.502,75 euro, come annunciato, è stata devoluta al sostenimento delle spese per la campagna elettorale per le elezioni europee del 25 maggio. Nel dettaglio le voci di spesa sono state: “trasporti, vitto e alloggio ospiti: € 7.356,99; noleggio bagni chimici: € 7.320; occupazione parcheggio Piazza della Vittoria: € 23.985,20; assicurazione per manifestazione (persone e aree verdi): € 5.200; servizi impianto audio: € 58.560; servizi impianto video: € 26.840; servizi e organizzazione palco: € 58.700,30; trasporti, vitto e alloggio struttura tecnica: € 9.348,74; trasporti, vitto e alloggio staff: € 4.935,14; servizi di doppiaggio video: € 536,80; security notturna e diurna per cantiere ed evento (8 giorni): € 9.803,92; realizzazione pass: € 1.740,60; servizi di traduzione simultanea: € 1.403 parcheggio pullman: € 610; servizio di interpretariato in lingua dei segni: € 500; noleggio cartelli stradali: € 1.781,20; connessione internet Telecom: € 1.878,47; spese bancarie banca etica: € 79,82; commissioni Paypal: € 11.465,57″.